Agriasilo e agrinido: le ecoscuole che insegnano la vita sostenibile

Pennarelli, matite, quaderni, ma anche galosce zappa e rastrello: si va a scuola all’ Agriasilo

chiudi

Caricamento Player...

I bambini tendono a stare sempre meno all’aria aperta e le scuole spesso non hanno spazi verdi. Agriasilo e Agrinido sono l’alternativa eco-sostenibile delle scuole per l’infanzia, che pian piano sta prendendo piede in Italia.

Leggi anche: Quanto costano le ripetizione scuola elementare

Negli Agriasilo si è abituati fin da piccoli a vevere a contatto con la natura, a scoprire e giocare con materiali naturali e semplici. I bambini nell’armadietto, oltre a colori e quaderni hanno l’occorrente per coltivare il loro piccolo orto: galosce, zappe e rastrelli.

Gli Agriasili sono per i bambini dai tre mesi ai sei anni, che oltre alle ore di lezioni didattiche abituali, seduti a un banco di scuola, hanno anche dei momenti in cui possono imparare a curare davvero un orto, preparare la merenda con i frutti che hanno prodotti, conoscere le erbe aromatiche e giocare all’aperto, imparando.

agriasilo

I bambini che frequentano gli agriasilo sperimentano la semina e il raccolto, osservano da vicino i cambi di stagioni e gli effetti che questi hanno sulla natura. Giocano con materiali semplici e grezzi come carta, cartone, stoffa.Imparane anche a distinguere le piante e i frutti, usano diversi tipi di farine biologiche quando impastano le torte.

Anche i pannolini, usati negli agrinido sono biodegradabili e facilmente smaltibili. I bambini che crescono in queste realtà sono maggiormente sensibilizzati all’ecosostenibilità e all’attenzione nei confronti della natura.