Un uso smodato dei social network può portare gravi conseguenze negli adolescenti: ecco cos’ha scoperto una ricerca.

I social network sono senz’altro una grandissima invenzione in grado di far conoscere e comunicare persone che si trovano in parti diverse del mondo. Un utilizzo in termini di tempo smodato, però, può portare gravissime conseguenze soprattutto se il soggetto in questione è un adolescente.

Un gruppo di studio dell’Università di Montreal, che è stato guidato da Elroy Boers del dipartimento di psichiatria di questo ateneo, ha fatto una scoperta davvero incredibile e che lancia un campanello d’allarme, mettendo in guardia tutti i genitori ed i ragazzi del mondo dall’uso improprio di queste piattaforme. Ecco i risultati.

Adolescenti depressi per colpa dei social network?

Lo studio, che ha visto coinvolti circa 3.800 adolescenti, ha dato risultati davvero sorprendenti: esiste, infatti, una correlazione molto forte tra tempo trascorso sui social network e depressione o, più in generale, stati emotivi negativi.

Instagram
Fonte foto: https://pixabay.com/it/instagram-telefono-cellulare-1789189/

Un utilizzo prolungato del proprio tempo speso online, dunque, può avvicinare il giovane in maniera molto forte e diretta alla depressione; al contrario, quando il tempo trascorso online diminuisce, anche la possibilità di entrare in questo circolo vizioso si abbassa.

Tutto questo, però, non vale se l’adolescente in questione possiede delle forti e solide competenze informatiche: queste, infatti, andrebbero a formare una sorta di scudo che, conseguentemente, aumenterebbe anche l’autostima del ragazzo.

Il motivo di questa correlazione è presto detto: avendo una buona considerazione di sé stesso, infatti, il ragazzo sarebbe anche più consapevole dei rischi e dei pericoli che si possono correre online, stando di conseguenza alla larga da situazioni spiacevoli in grado di minare le fondamenta della propria autostima o, ancora peggio, dall’immettere online dati personali molto sensibili.

Insomma, non è un mistero il fatto che trascorrere troppo tempo sui social network possa necessariamente esporre la persona a rischi per la propria salute: oggi ne abbiamo avuto un’ulteriore prova. Come sempre, però, l’arma più forte è la consapevolezza.

Questo ovviamente non riguarda soltanto i social network “tradizionali” come Facebook oppure Instagram, ma anche quelli in voga da relativamente meno tempo come Column e TikTok. I rischi, dettati soprattutto dalla mancanza di competenze, sono dietro l’angolo.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/ragazza-teen-caf%C3%A9-smartphone-1848477/, https://pixabay.com/it/instagram-telefono-cellulare-1789189/

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 20-03-2020


Con l’equinozio è arrivata la primavera… nel 2020, però, un giorno prima!

Coronavirus, cambia il modo con cui il medico di famiglia può fare le ricette