Acqua distillata: come farla e usarla in casa

Come fare l’acqua distillata in casa attraverso un semplice processo di condensazione fai da te con bottiglie e recipienti in vetro…

L’acqua distillata trova un largo impiego non solo in ambito domestico, ma anche per la cura della persona e delle piante. Ciò che la rende così versatile è l’assenza di residui minerali e per questo è ideale per il ferro da stiro e per i deumidificatori in casa. Ottima anche per innaffiare le piante grasse o per detergere il viso.
I suoi utilizzi sono tanti e spaziano su più campi.

Ecco alcune idee su come fare in casa l’acqua distillata e come utilizzarla in ambito domestico e cosmetico.

acqua distillata
Fonte foto: https://pixabay.com/it/acqua-bottiglia-d-acqua-2434416/

Ottenere acqua distillata per condensazione in recipiente

Questa tecnica è piuttosto delicata e richiede molta attenzione. Riempite con acqua corrente una pentola abbastanza profonda e posizionatela su un fornello. Inserite al suo interno un recipiente di vetro. Fate attenzione che il recipiente non tocchi mai il fondo della pentola, altrimenti a contatto con il calore potrebbe rompersi.

Quando l’acqua inizierà a bollire e ad evaporare mettete sulla pentola un coperchio di vetro capovolto e metteteci sopra dei cubetti di ghiaccio. Come risultato sali minerali e gas finiranno verso il fondo della pentola e si otterrà così dell’acqua distillata pronta all’uso.

Acqua distillata fai da te con condensazione in bottiglia

Per distillare l’acqua in questo modo vi serviranno due bottiglie di vetro, di cui una con un collo curvo 90 °. Il primo step consiste nel riempire la bottiglia con il collo normale del acqua di rubinetto lasciando circa 10 cm di spazio vuoto. Con del nastro adesivo da imballaggio unite le due bottiglie per i colli. In questo modo il vapore non potrà fuoriuscire durante il processo di condensazione.

Mettete la bottiglia con l’acqua in un pentole con una quantità di acqua sufficiente a coprire tale bottiglia. Inclinate la bottiglia a 30 ° e appoggiatela in modo che sia stabile. Successivamente ricoprire la bottiglia vuota con un sacchetto di ghiaccio in modo tale che quando l’acqua inizierà a scaldarsi si avvierà il processo di condensazione. L’acqua distillata andrà, quindi nella bottiglia vuota.

A questo punto utilizzate l’acqua ottenuta per le faccende domestiche, oppure per curare l’orto e le piante e farlo crescere sano e rigoglioso.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/acqua-bottiglia-d-acqua-2434416/

ultimo aggiornamento: 05-07-2018

Elisa Mahagna

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X