Abusa della sorella il giorno di Santo Stefano: succede vicino a Roma

Abusa e picchia la sorella 13enne il giorno di Santo Stefano: un ragazzo di 18 anni è stato fermato ieri con l’accusa di violenza sessuale aggravata. Succede in una famiglia di Castel Gandolfo, vicino a Roma.

Il giorno di Santo Stefano ha vissuto un vero e proprio incubo. Una ragazzina di appena 13 anni è stata abusata e picchiata dal fratello. La famiglia vive a Castel Gandolfo, vicino Roma.

I carabinieri hanno fermato ieri pomeriggio il fratello della 13enne (di 18 anni) con l’accusa di violenza sessuale aggravata. A dare l’allarme ai militari sono stati i medici dell’ospedale di Albano dove la giovane è stata accompagnata l’altra sera dalla madre terrorizzata da quello che era appena capitato alla figlia.

Dalle visite mediche effettuate in ospedale, sarebbero state riscontrate lesioni compatibili con una violenza sessuale anche se si attendono i prossimi giorni per valutare gli esiti degli accertamenti medici effettuati. La povera ragazza (che avrebbe problemi neurologici), non è solo stata violentata: sul volto aveva grossi lividi e contusioni, in particolare sul naso.

La sorella del violentatore è stata trasferita all’ospedale pediatrico Bambino Gesù dove è tutt’ora ricoverata. Da subito i sospetti dei carabinieri che stanno seguendo il caso si sono concentrati sulla sfera familiare.

Nella giornata di ieri è stato fermato il fratello della ragazza tredicenne che nel mese di ottobre è diventato maggiorenne. Il ragazzo è stato trovato a casa di un amico e si trova ora nel carcere di Velletri.

Distrutti i genitori dei due fratelli che quando si è consumata al violenza del fratello verso la sorella erano in casa a guardare la tv.

Agli investigatori hanno detto di non aver sentito nulla, probabilmente perchè il volume della televisione era molto alto. Pare che la violenza si sia consumata dopo pranzo.

Il diciottenne avrebbe poi picchiato la sorella per convincerla a non dire nulla: «Se parli ti ammazzo», le avrebbe detto.

Per qualche ora la sorella violentata è rimasta in silenzio, poi però, dopo le domande della madre che vedeva la ragazza particolarmente sconvolta, la giovane è scoppiata in lacrime e si è confidata.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 29-12-2014

Emanuela Bertolone

X