Abbandonare il cane in giardino o in cortile è un reato

Abbandonare il cane in giardino da solo per tutto il giorno è un reato penale? Non è un bene per il nostro amico a quattro zampe ed interviene la Cassazione

chiudi

Caricamento Player...

C’è chi pensa che lasciare il proprio cane solo in giardino sia un bene. Alla fine è all’aria aperta, libero di corre e spaziare, fare i bisogni dove vuole e quando vuole senza alcun vincolo. E invece questo è un reato secondo la legge.

Oggi abbandonare il cane in giardino, completamente solo, senza compagnia, lontano dall’abitazione e quindi dal padrone, secondo i giudici della Cassazione è un reato penale che va ad integrare quello di abbandono.

Niente cani in giardino, è reato

Lo ha sancito la terza sezione penale della Cassazione con la sentenza n. 36866/2016 (qui sotto allegata), confermando la condanna a 2mila euro di multa per il reato previsto dall’art. 727 c.p. nei confronti di un uomo giudicato responsabile di avere inflitto gravi sofferenze al proprio pastore tedesco.

La Corte Suprema di Cassazione ha confermato che chiunque abbandoni il proprio cane in giardino, senza curarsene, commette reato, un reato che trova spazio nel codice penale all’articolo 727. Attenzione però, la condanna non parla di divieto di lasciare solo il cane in giardino, ma si applica a casi simili a quello in questione che vedeva un Pastore Tedesco abbandonato nel giardino di casa del fratello del condannato e in evidente stato di malessere fisico.

Questo significa che non è che i cani non possano essere lasciati soli in giardino a prescindere, ma semmai che si configura il reato di abbandono e maltrattamento quando Fido viene dimenticato, in giardino come in casa, quando cioè non gli vengono prestate le cure, le attenzioni e il rispetto necessari per garantirgli il benessere psico-fisico.

Avere il giardino è certamente positivo per chi ha un animale, ma non deve diventare un luogo di “reclusione” più ampio senza nemmeno portalo a fare la passeggiata.