8 Dicembre: l’Immacolata Concezione

Dal 1854 ufficialmente riconosciuto il dogma della nascita di Maria

chiudi

Caricamento Player...

8 Dicembre: l’Immacolata Concezione di Maria non va confusa con il concepimento di Cristo ad opera dello Spirito Santo. Il dogma fu definito da papa Pio IX nel 1854.

La nascita di Maria

Il dogma dell’Immacolata Concezione di Maria ha impegnato la riflessione teologica della cristianità per diversi secoli, fino a che non fu sancito definitivamente con la bolla Ineffabilis Deus emanata, appunto, l’8 Dicembre.
Secondo questo dogma la Vergina Maria nacque libera dal peccato originale poiché, citando le parole del teologo scozzese John Duns, “Deus potuit, decuit, ergo fecit” ovvero “Dio poteva, ritenne che fosse appropriato e quindi lo fece”.  Secondo questo assioma la totale santità di Maria fin dal momento della sua nascita era una condizione necessaria alla nascita del Cristo e quindi all’incarnazione di Dio, pertanto Dio la operò.

Una delle più forti radici di questo dogma si ritrova nel Nuovo Testamento, nel momento in cui l’Arcangelo Gabriele porta a Maria la buona novella. La saluta chiamandola Piena di Grazia”, formula tramandata nel testo dell’Ave Maria.
In quest’ottica Maria si pone quindi in continuità con la figura peccatrice di Eva: come Eva aveva macchiato l’umanità con il peccato originale, un’altra donna mortale avrebbe permesso la salvezza del mondo attraverso l’incarnazione di Dio attraverso suo figlio.

8 Dicembre: l’Immacolata Concezione e le festività che la celebrano

Palermo vanta una delle più antiche celebrazioni tradizionali dell’Immacolata Concezione. Essendo stato il Sud Italia lungamente governato dai Bizantini, proprio dall’Oriente giunse a Palermo la consuetudine di celebrare l’Immacolata Concezione fin dal VII secolo dopo Cristo. Già nel 1323 il Concepimento di Maria era una festa facente parte del regolare anno liturgico. L’Immacolata è ancora oggi la patrona di Palermo e della Sicilia.
Papa Giovanni XXIII nel 1958 depose per la prima volta ai piedi del monumento all’Immacolata di Piazza di Spagna un cesto di rose bianche: questo gesto si trasformò in una tradizione rispettata dai papi successivi e ripetuta con minore fasto anche in molti comuni italiani da cariche istituzionali.