L’annuncio della scomparsa è stato dato dal «Sydney Morning Herald». Colleen McCullough è morta a 77 anni: Autrice di 25 romanzi, il suo libro più famoso è «Uccelli di rovo» del 1978 da cui venne tratta, nel 1983 una famosa miniserie tv

Il mondo dell’editoria è il lutto per la morte di Colleen McCullough. La donna è morta in un ospedale della piccola isola di Norfolk, nell’oceano tra l’Australia e la Nuova Zelanda, dove viveva dal 1988.

Si tratta di un’isola abitata da circa 2.000 anime, in gran parte discendenti dei marinai ammutinati del Bounty, dove aveva sposato Ric Robinson.

Colleen McCullough era diventata cieca per una forma degenerativa maculare, diagnostica nel 2004, e da tempo viveva su una sedia a rotelle.

Colleen McCullough era l’autrice di 25 romanzi, da “La morte in più”, “Cleopatra”, “Come la madre” e “L’indipendenza della signorina Bennet”, ma senza dubbio il suo più grande successo era “Uccelli di Rovo” del 1978 da cui venne tratta, nel 1983, la popolare miniserie tv con Richard Chamberlain e Rachel Ward.

Un successo planetario quello ottenuto da “Uccelli di Rovo”, che ha venduto oltre 30 milioni di copie nel mondo. Dal libro era poi stata tratta la celebre fiction sull’intensa storia d’amore proibita tra la giovane Maggie e il reverendo Ralph de Bricassart. “Uccelli di Rovo” racconta la storia della famiglia australiana dei Cleary, dai primi del ‘900 e l’intensa storia d’amore proibita tra la giovane Maggie e il reverendo Ralph de Bricassart.

Il libro inizia con il quarto compleanno di Maggen Cleary l’8 dicembre 1915, l’unica ragazza della famiglia. Nel primo capitolo si racconta della vita dei Cleary nella Nuova Zelanda, del legame forte che c’è tra Maggie e il fratello maggiore Frank, dell’odio e la rivalità reciproca tra Frank e il padre, Padrick.

La storia decolla quando nella fattoria arriva il giovane padre Ralph con cui la piccola Maggie inizialmente instaura un rapporto di fiducia e complicità che, negli anni a seguire si trasforma in una storia d’amore che ha tenuto col fiato sospeso intere generazioni di tutto il mondo.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 29-01-2015


Presentati i nuovi tronisti di Uomini e Donne

Lutto per Elisabetta Canalis: è morto il suocero