5mila app sospette infettano 12 milioni di smartphone

Società frodate, per pubblicità mai viste e visualizzazioni non corrispondenti al vero. Scoperte app fraudolente che oltre a danneggiare gli investimenti pubblicitari, divorano giga a smartphone in tutto il mondo.

chiudi

Caricamento Player...

“Ma come è possibile che sia già scarico?”.

Quante volte siamo rimaste basite davanti al nostro smartphone che allarmava batteria a metà o ancora meno?

La risposta c’è: oltre 5mila app per Android, iOS e Windows scaricano messaggi pubblicitari non visibili all’utente che resta lì a divorare fino a 2 Giga di dati al giorno.

A dirlo è un rapporto di Forensiq, secondo il quale sono “infetti” circa 12 milioni di smartphone in tutto il mondo. E come se non bastasse, le società che pagano per le visualizzazioni, sembra che in cambio ricevano dati falsi, per un danno pari a un miliardo di dollari.

L’analisi è stata svolta su un campione di app. Risultato: il 15% potrebbe avere contenuti sospetti. I ricercatori hanno utilizzato un algoritmo che registra i comportamenti delle app a caccia di aspetti “non umani”, come l’eccessivo numero di visualizzazioni al minuto, o la connessione a diverse piattaforme contemporaneamente e in un lasso di tempo molto breve.

Dati alla mano, dopo una prima verifica, oltre 5mila app “sospette”, scaricate da circa 12 milioni di smartphone. Dove? USA, Europa e Asia.

«Queste app fraudolente – scrive il rapporto – generano traffico attraverso le principali piattaforme di scambio di banner pubblicitari, con oltre 1100 connessioni al minuto. I programmi nascosti al loro interno simulano dei click random, e connettono il telefono alla pagina degli inserzionisti senza che l’utente lo sappia. In totale il 14,64% delle app che abbiamo testato era ad alto rischio per questo tipo di frode».