53 anni di matrimonio per Lino Banfi che racconta: “Sempre stato fedele”

A Domenica Live il grande attore pugliese Lino Banfi racconta la sua lunghissima storia d’amore iniziata quand’era appena adolescente: “In famiglia volevano che diventassi prete”

chiudi

Caricamento Player...

Lino Banfi è emozionato a raccontare la sua storia d’amore con Lucia, da sempre al suo fianco. Tanti anni di matrimoni e nessun rimpianto. Solo due nei: il non aver fatto la luna di miele e la dieta che l’attore dovrebbe seguire, ma che fa disperare la moglie.

Un amore unico quello di Lino Banfi (nome d’arte di Pasquale Zagaria) con la moglie Lucia raccontato ieri nel salotto di Barbara D’Urso.

VIDEO LINO PER VOI

Un video pubblicato da Mara Venier (@mara_venier) in data:

Banfi ha raccontato, tra la commozione del pubblico di quell’amore nato 63 anni fa (10 di fidanzamento e 53 di matrimonio) contro il volere dei genitori di lei. Banfi proviene da una famiglia umile e per di più aveva velleità da artista.

Con Barbara D’Urso, Lino Banfi ha raccontato:

“Quando ero un bambino, la mia famiglia aveva deciso che dovessi farmi prete: a quel tempo, una famiglia per salire socialmente poteva o far studiare i figli da notaio o da religiosi. Una volta, quando avevo dodici anni, venne mio zio a trovarmi e mi disse: ‘Mado’, questo ci diventa cardinale!!’. Ma ti pare che un può dire così di un bambino di dodici anni? Poi, per fortuna, è andata in un altro modo”.

Ecco perchè i due ragazzini avevano organizzato la classica fuitina sposandosi in gran segreto. Alla lunga però hanno avuto ragione: Banfi è diventato un attore di successo, da 40 anni abitano a Roma e hanno avuto due figli, Walter e Rosanna.

Durante la trasmissione viene letta la lettera della famiglia a Lino:

“Sei stato l’albero della famiglia, la grande quercia dai rami forti e dalle foglie verdi dove poter riposare e sentirsi protetti. Il prossimo anno compirai 80 anni allora regaliamoci una vacanza: l’ultima che abbiamo fatto tutti insieme è stata alle Seychelles ma ha piovuto sempre!”

Durante la trasmissione, Banfi parla del suo lavoro che, molto spesso, l’ha messo in contatto con bellissime donne, prima fra tutte Edwige Fenech:

“Mia moglie non era gelosa: sapeva che io in realtà sul set ero molto distaccato con le attrici, bellissime, con cui lavoravo. Tu pensa che durante un film abbiamo rifatto mille volte la sequenza in cui toccavo il seno di Edwige perché non ero convincente. A un certo punto uno della troupe, in romano, mi ha detto: ‘A Lino! Sembra che stai a svita’ ‘na lampadina!”.