5 motivi per mangiare l’ avocado

L’ avocado rallenta l’invecchiamento cellulare, protegge il cuore, contribuisce a prevenire il morbo di Alzheimer, mette di buon umore e ha poteri antinfiammatori.

chiudi

Caricamento Player...

L’ avocado vanta numerose proprietà nutrizionali e produce importanti benefici all’organismo. Se questo frutto non è ancora entrato nelle vostre cucine, vi illustriamo 5 motivi per cui non ne farete più a meno.

Il salva-cuore: mangiare l’avocado si rivela un’ottima strategia, per badare alla salute del cuore e dell’apparato cardiocircolatorio in generale.

L’avocado è ricco di acido grasso linoleico e omega 3, i cosiddetti “grassi buoni”, che inibiscono la produzione di colesterolo.

Il frutto della giovinezza: l’avocado è ricco anche di antiossidanti, che riescono a contrastare l’azione dei radicali liberi e a rallentare l’invecchiamento cellulare. Fra gli antiossidanti, di cui è ricco questo frutto, troviamo specialmente la vitamina A e la vitamina E. Per la loro presenza, l’avocado rientra fra gli alimenti antitumorali per eccellenza.

Antidepressivo: grazie all’avocado si può contrastare la depressione. Questo grazie all’acido folico, ovvero la vitamina B9, che aiuta il corpo a creare nuove cellule e contribuisce a regolare la serotonina. Bassi livelli di acido folico possono provocare stanchezza oltre che abbassare i livelli di serotonina.

Prevenzione dell’Alzheimer: l’avocado è ricco di vitamina E. Questa proprietà, secondo uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Journal of American Medical Association, lo rende un valido alleato nella lotta contro il Morbo di Alzheimer.

Un antinfiammatorio naturale: come tutti i frutti anche l’Avocado ha propietà antinfiammatorie che apportano benefici a tutto il corpo.

Inoltre, grazie alla vitamina D, aiuta ad assorbire il calcio e il fosforo, agendo contro l’osteoporosi e l’artrosi.

CONTROINDICAZIONI: l’avocado non fa rima con dieta, a causa del suo alto contenuto calorico. Questo frutto potrebbe essere controindicato a chi soffre di insufficienza renale, perché molto ricco di potassio.