Menù per dieta plank vegetariana

Dimagrire 9 kg in sole due settimane? Si può, con la dieta plank vegetariana

chiudi

Caricamento Player...

La dieta plank è particolarmente indicata per chi desidera perdere parecchi chili in brevissimo tempo, e si basa su un regime alimentare che prevede l’eliminazione totale dei carboidrati e degli zuccheri e l’assunzione moderata di fibre per lasciare spazio a un menu iperproteico a base di carne, pesce e verdure in grado di eliminare i grassi in eccesso in tutta velocità. Caratteristica fondamentale della dieta plank è l’estrema rigidità con cui va seguita, e che in certi soggetti può causare anche stress e nervosismo derivanti dal fatto che non è un regime propriamente equilibrato e che non si può seguire a lungo.

Molte persone si chiedono se esista o meno una dieta plank vegetariana: in realtà proprio perché si tratta di un’alimentazione iperproteica, non si può dire che esista una dieta plank vegetariana vera e propria, ma se i vegetariani desiderano affidarsi a questo tipo di regime possono sostituire il pesce, le carni e gli affettati con bistecche di soia, muscolo di grano, seitan e tofu, e usare i grassi vegetali al posto dei condimenti. Noci biologiche, mandorle, frutta legumi e verdura possono andare a sostituire le proteine e i carboidrati, e anche formaggi e uova per chi non è vegano. Sì allo sciroppo d’acero come dolcificante, e anche al miele e allo zucchero di canna. Ok al caffè decaffeinato.

Affinché la dieta plank vegetariana sortisca il suo effetto è consigliabile assumere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno. E’ bene ricordare che in casi di regimi restrittivi come quello appena descritto, bisogna fare attenzione al cosiddetto effetto yo-yo, perché i chili persi molto velocemente tendono altrettanto velocemente a tornare.